itNicolosi

CIBO FESTA

Giornata mondiale della pizza, sapori e colori di Salvo Chisari

Spicchi di Pizza

La Giornata Mondiale della Pizza si celebra ogni anno il 17 gennaio (data scelta in onore di Sant’Antonio Abate, patrono dei pizzaioli). Nel 2017 l’Arte tradizionale del pizzaiolo napoletano viene riconosciuta dall’Unesco come patrimonio culturale dell’umanità. Nicolosi è da anni ormai meta del gusto e della ristorazione sono tante le pizzerie e i pizzaioli nicolositi conosciuti oltre il proprio territorio. Oggi parliamo della nicolosita Salvo Chisari pizzaiolo, marito e papà a tempo pieno.

Salvo Chisari si racconta nella giornata mondiale della pizza

Salvo Chisari papà a tempo pieno del piccolo Matteo lavora, da tanti anni ormai, nell’attività di famiglia la pizzeria “Macumba”. Inizialmente come aiuto pizzaiolo sviluppa pian piano l’amore per la pizza e per il suo lavoro tanto che in breve tempo diventa una risorsa per la sua famiglia e per il suo locale. 

Norma E Pistacchio
Le classiche e intramontabili, nonché le preferite dai clienti la Norma e la Pistacchio

Per anni, tanti anni, si è occupato di animazione nei villaggi senza mai prendere seriamente in considerazione l’attività di famiglia, il “Macumba” che tra l’altro è presente nel territorio di Nicolosi da oltre 18 anni. Poi così all’improvviso nasce l’amore per questo lavoro “il pizzaiolo”.

La Giromangiando

Salvo si è occupato di creare un suo impasto, un sapore semplice adatto a tutti i palati, ma attento alla tradizione e ai sapori della pizza napoletana.

Tra le sue pizze: il cannolo, il fagottino, la pizza con il bordo ripieno, la pizza al pistacchio che tra l’altro fu tra le prime pizze al pistacchio sul territorio di Nicolosi e tantissime altre prelibatezze sono uscite dalle sue mani. Tra tutte le pizze sicuramente merita una menzione speciale “la Giromangiando”.

Salvo Chisari e la Giromangiando
Salvo Chisari mostra la sua “Giromangiando” – spicchi diversi di pizza dal Pistacchio alla parmigiana, dalla diavola al salmone, 12 gusti di bontà

Ecco, dalle parole di Salvo come nasce questa pizza: 

Ho preso inizialmente spunto da un’immagine che vidi su internet insieme a una cara amica Gabriella Lupo. Inizialmente e 3 poi a 5 e infine, oggi ben 12 gusti. Dal Pistacchio alla parmigiana, dalla diavola al salmone, 12 sapori diversi. C’è un lavoro diverso dalla solita pizza – prosegue Salvo – sia nello stendere il panetto, sia nel realizzare i vari spicchi… su cui verranno messi i diversi condimenti.

Guida Alle Pizzerie D'italia
Guida alle pizzerie d’Italia premia “Salvo Chisari”

La Giromangiando di Salvo Chisari riconosciuta dalla rivista “Guida alle pizzerie d’Italia” di Vito Saturno. Riconoscimento che valse al nostro pizzaiolo anche la nomina come “Miglior pizzaiolo del centro-sud“. 

Giornata mondiale della pizza: gusto e semplicità la ricetta del successo

Se dovessi far assaggiare ad un nuovo cliente una pizza, lo farei con una “facci i vecchia” (faccia da vecchia). Una bruschetta con pomodoro, semplice e saporita. In questo modo il cliente può assaporare l’impasto senza farsi condizionare da altri elaborati sapori. Il segreto – per Salvo – risiede nella lievitazione dell’impasto, lenta e naturale.

Impasto Macumba di Salvo Chisari
Impasto a lievitazione naturale di Salvo Chisari

Pizza però è sinonimo di creatività – dice Chisari – e come se non smettessi mai di lavorare… ad esempio quando vado a fare la spesa con mia moglie e mio figlio vedo ingredienti e penso subito, ai loro sapori, ai loro colori a come combinarli e presentarli. 

Mix Di Pizze
Mix di Pizze Macumba – cannolo, fagottino, pistacchio, garden e tante altre.

Il Macumba è anche conosciuto per essere stato tra i primi locali a Nicolosi a proporre la pizza vegana. Un lavoro in collaborazione con VeganOk. La pizza – dice salvo – è caratterizzata dalla presenza di una mozzarella di lenticchie, abbinata a dei sapori locali, tipo il pesto di basilico, pomodori secchi, pistacchio, funghi, peperoni… verdure prese spesso a Km0

Il 39% degli italiani ritiene che la pizza sia il simbolo culinario dell’Italia, secondo un sondaggio del sito www.coldiretti.it, e che la pizza sia la parola italiana più conosciuta all’estero. Insomma la pizza è un cibo a cui nessun italiano sa rinunciare. E come dice il grande Pino Daniele: Fatte ‘na pizza c’a pummarola ‘ncoppa vedrai che il mondo poi ti sorriderà.

Giornata mondiale della pizza, sapori e colori di Salvo Chisari ultima modifica: 2021-01-17T09:05:42+01:00 da Vincenzo Zocco

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x