itNicolosi

FESTA TRADIZIONI

Immacolata concezione: fede e tradizione nicolosita

Immacolata - Proiezione della Madonna nella Chiesa Madre

L’Immacolata Concezione è un dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX. Dogma che sancisce come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento. La celebrazione dell’Immacolata Concezione si inserisce nel contesto dell’Avvento e ha un legame molto stretto con la prossima celebrazione del Natale. Congiunge di fatto la memoria della Madre con l’attesa e quindi la nascita del Messia. 

Immacolata - Proiezione della Madonna nella Chiesa Madre
Proiezione della Madonna e del Gesù bambino nella Chiesa Madre – Ph. Vincenzo Zocco

Quest’anno la facciata della Chiesa Madre si colora grazie a una bellissima proiezione della Madonna e del Gesù bambino contornati dalle stelle luminose. La meravigliosa proiezione illumina la piazza e il cuore dei nicolositi. Una Nicolosi che ogni anno proprio durante la settimana della festa dell’Immacolata era protagonista con l’inaugurazione dei mercatini di Natale. Evento annullato per ovvi motivi legati all’emergenza covid. Oltre a raccontare la storia dell’Immacolata Concezione, parliamo di tradizioni e ricordi legati alla festa in una Nicolosi storicamente diversa da quella di oggi.

L’Immacolata nella storia

Si fanno risalire in Oriente, fra il VI e il IX secolo, i primi barlumi di culto dell’Immacolata Concezione; in Occidente se ne inizia a parlare, invece, tra l’XI e il XIV secolo. Certo è che, nella celebrazione liturgica, alla data 8 dicembre, la festa fosse già celebrata nell’Inghilterra del secolo XI, ma farà molta fatica ad affermarsi.

Immacolata - Storia Della Vergine Maria, quattro evangelisti e quattro santi dipinto su vetro
Storia Della Vergine Maria, quattro evangelisti e quattro santi – dipinto su vetro di Duccio di Buoninsegna (1287-1288)

Raggiunge la Francia nei secoli successivi. A Parigi gli studenti della Normandia scelgono l’Immacolata Concezione come festa patronale dell’università e anche i canonici di Lione la festeggiano. A Roma ancora non si festeggia, e lo testimonia San Tommaso d’Aquino che parla di una “tolleranza” di Roma verso le Chiese che la celebrano.  

L’Immacolata Concezione è dunque collegata al concepimento di Maria stessa, da parte dei suoi genitori San Gioacchino e Sant’Anna. La data dell’8 dicembre fu individuata da Pio IX proprio in relazione alla nascita della Vergine e alla festa della Natività di Maria, introdotta in Occidente da papa Sergio I nel VII secolo, e fissata all’8 settembre. L’Immacolata Concezione anticipa così di nove mesi esatti la Natività di Maria.

Le tradizioni a Nicolosi nel giorno dell’Immacolata

Facendo due chiacchiere con la signora Santina, classe 34, sono emersi dei ricordi bellissimi legati alla festa dell’Immacolata Concezione. “Ricordo bene questo giorno perché in occasione della festa dell’Immacolata i buoi dovevano rigorosamente stare a riposo e non solo loro… anche tutti i lavoratori dei campi, diciamo che bisognava riposarsi. Smettere di lavorare aveva davvero un valore importante perché si viveva di raccolto e per tutti era un grande sacrificio”.

Quadro Dell'immacolata Concezione con gli angeli attorno a lei durante l'annunciazione
Quadro dell’immacolata Concezione durante l’Annunciazione – Dipinto privato della Sig.ra Santina – Ph. Vincenzo Zocco

Nei ricordi della signora Santina ve ne è anche uno legato ai sapori della cucina del tempo, ovvero ai piatti che in occasione della festività dell’Immacolata si consumavano a tavola. “Il nostro tempo purtroppo è stato caratterizzato da tanta povertà, una povertà che ci faceva gioire di piccole cose. Ricordo quando in occasione dell’Immacolata papà che non lavorava provvedeva a non far mancare “a cutini (conosciuta come cotenna di maiale). La mia cara mamma accendeva il fuoco con le legna, poggiava li la pentola e cucinava “a cutini o sugu” (lardo del maiale al sugo). Noi aspettavamo questo momento, sia per mangiare qualcosa di diverso dal solito, sia per stare tutti insieme a papà che come ho già detto per l’occasione non lavorava”.

Il canto dell’Immacolata

Anche nella musica i ricordi della signora Santina portano alla mente il canto mariano “Immacolata Vergine Bella” dedicato all’Immacolata Concezione. “Cantavamo la canzone con mamma e papà, io ero la più piccola di famiglia e sedevo sempre in braccio a papà mentre canticchiavamo il canto alla Madonna…

Maria Immacolata con Bambin Gesù e sfondo il mare
Canto dell’Immacolata – Immacolata Vergine e Madre prega per Noi

E così con un luccichio negli occhi inizia ad accennare qualche strofa della canzone qui riportata:

Immacolata, Vergine bella,
di nostra vita Tu sei la stella.
Fra le tempeste, Tu guida il cuore
di chi ti chiama stella d’amore.

Tu, che nel cielo siedi Regina,
a noi lo sguardo pietoso inchina;
ascolta, o Madre, il nostro canto,
a noi sorridi dal cielo santo.

Siam peccatori, ma figli tuoi:
Immacolata prega per noi. 

L’importanza della tradizione

La tradizione restituisce una memoria per certi versi più tangibile rispetto ad altre forme del ricordare. Un aspetto fondamentale riguarda la sua parte emozionale, nel senso che quando la tradizione si manifesta può trasmettere sensazioni che possono essere simili a quelle provate alle origini o comunque nel passato.

Immacolata - Nicolosi Bianco E Nero
Cartolina di Nicolosi in bianco e nero

Le tradizioni ci permettono di creare delle ricorrenze sensate e spesso profonde, che se colte possono interrompere la routine e portarci a riscoprire sensazioni, riflessioni, conoscenze e anche fare nuove esperienze se si tratta della scoperta di una tradizione che ancora non conoscevamo.

Immacolata concezione: fede e tradizione nicolosita ultima modifica: 2020-12-08T09:00:00+01:00 da Vincenzo Zocco

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x