I NICOLOSITI RACCONTANO NICOLOSI

itNicolosi

NOI NICOLOSITI PERSONAGGI STORIA

Giovanni Messina: il benefattore nicolosita emigrato in America

Via Giovanni Messina

Conoscere il nostro passato ci aiuta ad apprezzare che cosa e chi siamo stati. Conoscere la storia ci aiuta a comprendere quello che, in un tempo diverso dal nostro, uomini importanti hanno realizzato. Ho scelto di raccontarvi la storia di Giovanni Messina, che non è solo una via del paese, ma la storia di un benefattore nicolosita. La vicenda è molto interessante perché mette al centro l’uomo e il suo viaggio in America. Un emigrante siciliano che partì dal proprio paese per cercare fortuna.

Via Giovanni Messina
Via Giovanni Messina di giorno – ph. Vincenzo Zocco

Chi era Giovanni Messina?

Figlio di Santo e Santa Sciaccia, Giovanni nasce a Nicolosi il 25 ottobre del 1886. Nel 1909 emigrò nella città di New York, precisamente al “101 went street New York City Visconsin 7 – 0517”, a soli 22 anni. Continuando nel suo mestiere di ombrellaio, dopo tanta fatica, riuscì a far fortuna e realizzò addirittura una vera e propria fabbrica di ombrelli con più di 60 operai. Durante gli anni della Seconda guerra mondiale, Giovanni vive negli Stati Uniti. Viene a conoscenza che tre nicolositi, Vincenzo Salvia (classe 1917), Giacomo Antoci (1921-1987) e Pietro Sotera (1923-1970), erano prigionieri proprio li dove viveva. Si interessò allora di andarli a trovare e trovò un modo per aiutarli.

Giovanni Messina - Soldati Inglesi
Soldati inglesi a Nicolosi in via Garibaldi durante la seconda guerra mondiale – “Nicolosi dopo la seconda guerra mondiale” Salvatore Moschetto

Rientrato a Nicolosi nel 1948, Giovanni fu accolto come un eroe che da una folla di gente oltre che dalle autorità civili, militari e religiose, con in testa il sindaco Geom. Antonino Pistorio e dai due parroci don. Alfio Gemmellaro e don. Alfio Barbagallo. 

Il Piano Marshall

Il benefattore Messina, durante il periodo post-bellico, per venire incontro alle esigenze dei più bisognosi realizzò il “Piano Marshall”. Il piano prevedeva l’invio di pacchi spesa, oltre 500, con all’interno svariati generi alimentari e non: cioccolatini, caffè, biscotti secchi tipo gallette, pezze di stoffa con le quali realizzato anche camicie per uomo e vestiti da donna. Utilizzate anche anche per giovani sposi in procinto di matrimonio e cucite per creare magliette per ragazzi, viste e indossate tra l’altro per la prima volta.

Via Giovanni Messina Di Sera
Via Giovanni Messina di sera – ph. Vincenzo Zocco

Il 7 Aprile del 1946, subito dopo le elezioni democratiche dell’allora Sindaco Antonino Pistorio e del Consiglio Comunale, venne dedicata la via a Giovanni Messina. Ulteriore intervento economico del Messina nei confronti della sua amata Nicolosi, fu la sistemazione della strada che da Nicolosi conduce a Mompileri. Un gesto di grande rilievo molto apprezzato dai nicolositi devoti tra ‘altro della Madonna della Sciara. Bisogna considerare che prima della suddetta sistemazione la Madonna era raggiungibile da Nicolosi con un percorso tutt’altro che semplice. Morì a New York nel 1952.

Giovanni Messina: il benefattore nicolosita emigrato in America ultima modifica: 2020-06-19T14:36:21+02:00 da Vincenzo Zocco
To Top